Parrocchia Sant'Anna in Borgo Palazzo

Parrocchia di S. Anna

 La chiesa parrocchiale di S. Anna fu costruita in circa 15 anni, su progetto dell'insigne architetto Giuseppe Berlendis. "La chiesa di S. Anna è una magnifica costruzione ispirata ai canoni del più puro stile neoclassico, dove il partito tetrastilo ionico della facciata, i solenni ritmi delle colonne corinzie, l'aerea tazza sul transetto e le ampie volte a botte dell'interno concorrono a dare alla chiesa un senso di monumentale decoro limpido e armonioso" (L. Pagnoni). 

chiesa-sant-anna-borgo-palazzo-250Fu inaugurata il 25 luglio 1856 dal Vescovo Mons. Pier Luigi Speranza, che nel 1859 fondò la Parrocchia di S. Anna, sul territorio che prima era della parrocchia di S. Alessandro della Croce, in Pignolo.

Il parroco è Don Eliseo Pasinelli, che è l'unico giuridicamente responsabile  di tutte le attività e di tutti i gruppi parrocchiali. Si avvale però del supporto dei Vicari parrocchiali e dei vari Consigli, che deve sentire prima di ogni decisione, specialmente se importante. L'obiettivo è di camminare insieme, da fratelli, sotto la guida dell'unico Maestro, il Cristo, e dei suoi rappresentanti secondo la sua volontà.

La Parrocchia comprende altre sette chiese, che servono i vari sobborghi: chiesina dell'Oratorio, Madonna della Neve, S. Alessandro in Captura (Cappuccini), basilica di S. Croce (Canossiane), Galgario, S. Fermo, cappella Ognissanti del Cimitero. Il Consiglio Pastorale è l'organismo di collegamento e di ricerca di sempre nuove vie di evangelizzazione, per la crescita e la vita buona di ogni persona.

Il centro che più di tutto dà spazio alle energie parrocchiali è l'Oratorio S. Cuore, il cui direttore è don Giovanni Crippa.

Altra attività formativa importantissima à la Scuola d'Infanzia e il Nido Sant'Anna.

C'è anche la Sala della Comunità, il Cineteatro del Borgo, in cui si propone  una programmazione di qualità.

Molti sono i malati e gli anziani, seguiti particolarmente da don Angelo.

È un borgo che dà serenità agli abitanti, peri un bel clima di collaborazione e di amicizia, che raramente si trova in realtà similari. Perciò gli ultranovantenni sono molto numerosi: è un aspetto positivo che reca saggezza ed equilibrio alla Parrocchia.

LE ALTRE CHIESE

Chiesa del S. Cuore di Gesù,  nell'Oratorio.  Direttore don Daniele Plebani.      clicca:    Chiesina del S. Cuore, Oratorio

Santuario della Madonna della Neve, con la Liturgia in italiano e in latino,  clicca:  Santuario della Madonna della Neve

Chiesa del Galgario, con don Eugenio Battaglia,  clicca:  Chiesa del Galgario

Chiesa di S. Fermo, con don Aldo, don Biagio  e don Omar

   Clicca:  http://www.webalice.it/aldo.riboni/comunitasanfermo.html

Chiesa di S. Alessandro, con i  Frati Cappuccini,  P. Vitale Maninetti guardiano,  clicca: Chiesa di S. Alessandro in Captura

Chiesa della Rocchetta,  con le Madri Canossiane      Clicca:   Basilica S. Croce,  via B. Palazzo 7

Chiesa di Ognissanti, al Cimitero, con i Frati Cappuccini.  (presentazione in preparazione)

LA NUOVA PARROCCHIA 

“La riforma delle strutture, che esige la conversione pastorale, si può intendere solo in questo senso: fare in modo che esse diventino tutte più missionarie, che la pastorale ordinaria in tutte le sue istanze sia più espansiva e aperta, che ponga gli agenti pastorali in costante atteggiamento di “uscita” e favorisca così la risposta positiva di tutti coloro ai quali Gesù offre la sua amicizia….

 La parrocchia non è una struttura caduca; proprio perché ha una grande plasticità, può assumere forme molto diverse che richiedono la docilità e la creatività missionaria del pastore e della comunità. Sebbene certamente non sia l’unica istituzione evangelizzatrice, se è capace di riformarsi e adattarsi costantemente, continuerà ad essere « la Chiesa stessa che vive in mezzo alle case dei suoi figli e delle sue figlie».

 Questo suppone che realmente stia in contatto con le famiglie e con la vita del popolo e non diventi una struttura prolissa separata dalla gente o un gruppo di eletti che guardano a se stessi. La parrocchia è presenza ecclesiale nel territorio, ambito dell’ascolto della Parola, della crescita della vita cristiana, del dialogo, dell’annuncio, della carità generosa, dell’adorazione e della celebrazione. Attraverso tutte le sue attività, la parrocchia incoraggia e forma i suoi membri perché siano agenti dell’evangelizzazione. È comunità di comunità, santuario dove gli assetati vanno a bere per continuare a camminare, e centro di costante invio missionario”.      Evangelii Gaudium 27 e 28

 

Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.